Navigare Facile

Dintorni di Castel San Pietro

Vicino a Castel San Pietro Terme

Le Frazioni di Castel San Pietro sono: Gallo, Osteria Grande, Palesio, Poggio e Varignana.

CASALECCHIO DEI CONTI: Situato a circa 7 chilometri dal capoluogo si trova tra boschi e corsi d'acqua era un tempo governata da una casata di Conti estintasi nel XIV secolo. Dove sorge la Chiesa si intravedono alcuni ruderi del vecchio castello. La chiesa e' dedicata a San Michele e fu eretta verso la fine del '700; al suo interno opere del Guardassoni.

FRASSINETO: 9 chilometri a sud del Capoluogo sulla strada che porta verso la Toscana. Vi si trovano i resti di un castello (l'antico portale, un bastione angolare e parte delle mura) ed una vecchia chiesa col campanile, entrambi della fine del '500. Nel 1922 a valle e' stata eretta una nuova Chiesa ancora dedicata a San Bartolomeo come la precedente. (disegno di L. Gulli).

GAIANA: A 9 chilometri a Nord del Capoluogo attraversata dal piccolo torrente omonimo. La torre risale al 1573, la chiesa parrocchiale, gia' esistente alla fine del '500, e' dedicata a S. Antonio Abate.

GALLO: E' posizionato proprio sulla Via Emilia a 4 Chilometri Nord - Ovest.  Deriva il suo nome probabilmente da una vecchia insegna d'osteria.  Nella seconda meta' del '700 il marchese Piriteo Malvezzi fece costruire un Oratorio dedicato ai Re Magi.

OSTERIA GRANDE: Si trova sulla Via Emilia 7 Chilometri ad occidente del capoluogo. Probabilmente vi era un'osteria con relativa stazione dei cavalli e diligenze. Mentre la vecchia chiesa dedicata a San Giorgio sorgeva sul colle di Varignana la nuova e' stata eretta a partire dal 1898 su disegno del Gulli. Ospita due prestigiose statuette attribuite allo Scandellari.

POGGIO: Vi si trova il santuario della Madonna del Poggio eretto a meta' del '500 ed interamente ristrutturato verso la meta' del '700; nel 1912 fu costruita l'abside che conserva una miracolosa immagine della Madonna. (attribuita ai Francia)

VARIGNANA: in collina a circa 7 chilometri; vi era un castello che nel 1297 fu preso da Maghinardo da Susisana, alleato dei Ferraresi, poi ancora passo' piu' volte di mano fino ad arrivare al duca Valentino (1501). Del castello oggi restano ormai solo alcuni tratti di mura ed una torre.